UN TEDOFORO CEFALUDESE PER LA FIAMMA OLIMPICA

Olimpiadi invernali Torino 2006 (23 dic. 2005)

Si chiama Giosafat Barbaccia è di Cefalù ed ha 18 anni ed oggi venerdi 23 dicembre 2005 ha potuto provare l’ebbrezza di essere tra coloro che hanno preso parte a Palermo nella lunga staffetta dedicata al viaggio della Fiamma Olimpica partita da Roma l’8 dicembre dalle mani del maratoneta Baldini con destinazione Torino dove il 10 febbraio 2006, per mano dell’ultimo ancora ignoto “Tedoforo” si accenderà il Fuoco Sacro, che darà il via ai Giochi delle XX Olimpiadi invernali di Torino.

300 metri di corsa per Giosafat tutti percorsi sul Viale Strasburgo di Palermo, per un’emozione altrettanto indimenticabile per uno come lui appassionato com’è dello sport in genere ma soprattutto dell’Atletica e della Pallavolo.

La Torcia dopo essere passata per le mani di ciascuno dei 117 tedofori selezionati dal sito ufficiale www.fiammaolimpica.it , lascerà la città di Palermo il giorno dopo Santo Stefano, per continuare il suo lungo viaggio di due mesi verso la sua destinazione finale

passando attraverso 600 Comuni italiani.

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.