QUANDO LO SPORT E’ CULTURA

Premio dell’anno USSI Sicilia (15 mag. 2006)

Sinonimo di giornalismo, sport e cultura il “Premio dell’Anno” USSI Sicilia è il premio assegnato dalla sezione regionale Giornalisti dell’Unione Stampa Sportiva Italiana agli atleti siciliani che si sono particolarmente distinti per le imprese compiute nella stagione sportiva 2005. La manifestazione, giunta alla 46a edizione, si è svolta nella serata di lunedì 15 maggio 2006 in piazza Duomo a Cefalù in presenza di alte cariche funzionarie rappresentative della nostra città e di ospiti d’onore d’eccezione tra cui Bruno Pizzul, figura emblematica del giornalismo sportivo, Papadopulo allenatore della Palermo calcio, Marco Bonamico ex nazionale basket, dei vertici dell’Ussi e del presidente regionale dell’Ordine dei Giornalisti.

In questi giorni in cui lo sport italiano sta attraversando un periodo particolarmente burrascoso in seguito al polverone sollevato intorno al caso Juve e Moggi, mai come adesso c’era bisogno di qualcosa che valorizzasse lo sport in se stesso e chi lo rappresenta (atleti, tecnici, dirigenti, società).

Ecco perchè entusiasma vedere salire sul palco a ricevere il premio dell’anno persone come Salvatore Sullo che oltre alla promozione in serie A della Messina calcio, di cui ne è capitano, la sua vera vittoria l’ha avuta nella vita vincendo la sua battaglia personale contro una grave malattia, ritrovando nello sport un fedele alleato.

Premi dell’anno anche al nuotatore Luca Marin di Vittoria (Ragusa) argento ai mondiali del 2005 nella sua specialità, i 400 misti ed al palermitano Luca Valdesi, karateca delle Fiamme Gialle, per avere vinto in Norvegia il suo settimo titolo europeo consecutivo.

Premi speciali” vanno invece a Leandro Rinaudo, 22 anni, difensore del Palermo per essere stato il primo calciatore siciliano a segnare un goal in una competizione europea con una squadra dell’isola e al Comitato Regionale per la Feder Disabili nella persona di Roberta Cascio, per aver portato attenzione verso lo sport dei disabili in cui la Sicilia è ai vertici.

Ulteriori premi speciali vengono assegnati a coloro i quali nella scorsa stagione sportiva hanno contribuito ad elevare l’immagine dello sport siciliano, sono i premi intitolati “al vecchio campione”, “al tecnico”, “al dirigente”, “al giovane”, “al pioniere”, “all’arbitro”, “alle piccole società”.

Infine una Targa dell’Ussi è andata anche ad una rappresentativa di atleti emergenti delle Madonie che si sono distinti nella passata stagione agonistica, tra cui i cefaludesi Tiziana Parisi e Marco Gugliuzza.

La manifestazione è stata corredata anche dalle esibizioni di due associazioni sportive locali, l’Athletic Center e la Calipso Dance.

 

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.