BASKET: Milazzo padrone di casa a Cefalù

12 gennaio 2014 - PalaIgnazio (Palageodetico)

di Luca Macaluso

12.01.2014- Esce sconfitta tra le proprie mura la Zannella Basket Cefalù. Al PalaIgnazioCefalù è stata una partita controllata fin dall’inizio dal Milazzo, guidato da Casisi e Li Vecchi in gran forma. Il primo quarto si apre molto male per i padroni di casa, che dopo 4 minuti si trovano già sotto di 10 e con 5 falli a referto. 

Con dieci punti da recuperare si chiude la prima frazione di gara, ma la Zannella Basket sembra non essere ancora in campo se non per le triple di Pirrone ed Ettaro. Dallo svantaggio di 10 punti, durante il secondo quarto, Ettaro e compagni vanno all’intervallo lungo con una sola distanza da recuperare. Proprio quest’ultimo quarto termina con una strepitosa azione di contropiede, l’unica a buon fine di tutta la partita della Zannella, portata avanti da Akeem Caddell che, partito dalla difesa, riesce a superare tre avversari per poi mettere a segno due punti importantissimi sulla sirena.

La squadra ed il pubblico ci credono. Come già detto era il momento ideale per portarsi a questa distanza minima, ma qualcosa non va per il verso giusto. Il Cefalù crolla psicologicamente ed all’inizio del terzo quarto si va nuovamente sotto di 4 punti. La difesa del Milazzo è blindata. I suoi uomini non sbagliano niente, sia per l’esperienza e la bravura ma anche, e quella ci vuole sempre, per la fortuna in molte occasioni. Ma diciamolo, per avere fortuna bisogna anche creare, ed il Milazzo ha dimostrato che il primato in classifica non lo ha conquistato per caso. Trascinata da Casisi, un vero e proprio gladiatore, la squadra di coach Lucifero si riporta avanti, e così sarà fino al termine della partita, quando sul tabellone si leggerà il punteggio 55 a 67. Nessuno scampo quindi per la Zannella Basket contro il ciclone Milazzo che porta a casa una vittoria altamente meritata.
Dimostrazione ne è anche il lungo applauso da parte del pubblico cefaludese verso tutta la squadra avversaria al termine della partita. La prossima giornata vedrà il Cefalù giocare sul campo del Peppino Cocuzza, squadra sconfitta all’andata ma che si trova a sole due distanze in classifica.

PAROLA AL COACH - “Troppi errori sotto canestro. – commenta coach Fiasconaro, a Cefalunews.net – Come già accaduto in molti altri match siamo bloccati psicologicamente. La squadra ha qualità molto elevate ma non riesce ad esprimersi. Lavoriamo su questo da inizio stagione e continueremo a lavorarci su.”

ARBITRAGGIO - Morale a terra per i giocatori del Cefalù che sono stati in troppe occasioni svantaggiati da un arbitraggio pessimo. Prova ne sono proprio i cinque falli chiamati nei primi 4 minuti di gioco, il tecnico assolutamente assurdo chiamato a Caddell e molti altri piccoli episodi che sommati hanno fatto esplodere spesso di rabbia il PalaIgnazioCefalù.

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.