Consegna attestati e dibattito finale al IV Simposio 2017

12.09.2017- Il momento finale della consegna degli attestati sarebbe potuto essere un momento banale, e invece no. La libera espressione ha preso piede anche in questa sede. Domenica Ferraro (foto a sx) segretaria del'associazione Cefalù Città degli artisti ha voluto consegnare il microfono agli artisti, ovvero i veri protagonisti del Simposio per lasciarli liberi di esprimersi anche in questa sede.

Ne è nato un ulteriore simposio fatto non soltanto di "complimenti", "è stata una bella esperienza" ,"arrivederci alla prossima edizione" ma di criticità e vicissitudini portate sul banco degli imputati, a partire da alcune carenze di carattere logistico.

In particolare l'artista Valenti (foto a dx) nel suo loquace intervento ha sottolineato che in una città come Cefalù, l'arte dev'essere fortemente supportata dalle istituzioni comunali, tanto più che godiamo della cattedrale patrimonio dell'UNESCO.

Si attui una vera e propria politica dell'arte perchè Cefalù non può accontentarsi di poco. Nel suo intervento incassa anche il consenso e l'appoggio di un altro artista anch'esso scultore, Michele Valenza, che si auspica che le criticità esposte dal collega fungano da sprono per l'amministrazione comunale.

Per il Presidente del Consiglio Iuppa il Simposio si è chiuso con un bilancio positivo. Esso è cresciuto culturalmente mentre la borgata di Sant'Ambrogio ha risposto bene alla giornata sperimentale.

Ad majora arrivederci al prossimo anno con l'auspicio di un miglior successo e supporto anche economico, nonostante il comune versi in dissesto finanziario e sia sottoposto al controllo della corte dei conti.

 

 

La dott.ssa Gallà (foto a dx) nella doppia veste di consigliera e seguace del Simposio dalla prima edizione, ha voluto focalizzare l'attenzione sulla mostra dell'Annunziata che per una settimana ha reso protagonista l'arte nelle opere degli avventori, coi suoi colori, le sue emozioni, il linguaggio delle creazioni. Lavorare comunque sui punti di forza e sulle debolezze della manifestazione per migliorarla.

Per la cronaca la sperimentazione di Sant'Ambrogio è nata da un colloquio tra il prof. Franco D'Anna e Pino Cinquegrani, con intercessione della consigliera comunale. Il progetto, del tutto improvvisato, è poi andato pacificamente in porto.

Per il Dott. Maccarrone dell'Ufficio Turistico Regionale (foto a sx) di Cefalù (ex Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo) la manifestazione è stata vista come una forma di intrattenimento per i nostri ospiti. Cefalù è la seconda piazza regionale e la tipologia dei turisti, cosiddetti settembrini, rende azzeccato il periodo della manifestazione perchè questo è il mese che porta a Cefalù un maggior numero di turisti attratti dalle bellezze dell'arte e la cultura del posto come la cattedrale dell'Unesco.

Tra l'altro questo ufficio ha segnalato la manifestazione ai tour operator.

 

 

Roberto Giacchino (foto a dx) ideatore dell'evento non nasconde invece che si accontenta di quanto ottenuto e si ritiene soddisfatto di come siano andate le cose in questa edizione così come nelle precedenti fermo restando che i progressi possono sempre essere fatti.

Ha poi ricordato la figura del Comitato Tecnico scientifico sorto nella prima edizione che avrebbe avuto il compito di giudicare le opere degli artisti. In controtendenza, invece, Giacchino chiede a codesto Comitato di giudicare il Simposio in se stesso, poichè la manifestazione non vuole essere una competizione ma una pacifica condivisione di arte e cultura per la città.

Nel mio personale intervento Claudio Pepoli (foto a sx)  durante questo simpatico e improvvisato dibattito tenuto nella sala delle capriate del Comune di Cefalù, ho francamente proposto un'inversione di ruoli tra Cefalù e la sua borgata visto il successo ottenuto dal simposio nella frazione. Fare tre giorni di estemporanea a Sant'Ambrogio e una sola giornata a Cefalù.


Tutte le foto su facebook clicca qui

oppure su questo sito fotogallery 1/2 - fotogallery 2/2

 

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.