Sant'Ambrogio: Ruanda a tutto spiano al 14° Giro internazionale podistico

17 agosto 2017 - Sant'Ambrogio di Cefalù

Sia il Giro delle 22.00 Trofeo Mastro Nino Incaprera, che la 5000 metri femminile Trofeo Rita Adria, hanno visto protagonista la Ruanda, con gli africani del piccolo paese dell'entroterra a trionfare in entrambe le sezioni.

Ma vediamo nel dettaglio come si è svolta la manifestazione giunta alla sua 14° edizione ideata e voluta da Pino Cinquegrani e patrociniata dal comune di Cefalù. A proposito di autorità, presenti sul posto il vice sindaco e assessore allo Sport Enzo Terrasi, e il vice presidente del consiglio il consigliere Daniele Tumminello con delega a Sant'Ambrogio


Daniele Tumminello ed Enzo Terrasi

 

Apertura manifestazione corsa bambini e staffetta 4x1000

Vi presentiamo il borgo di Sant' Ambrogio, frazione di Cefalù dove si è tenuta la 14° edizione del Giro Podistico Internazionale in notturna.

La manifestazione ha aperto con i 100 metri corsi dai bambini divisi in due sezioni, maschile e femminile. A partire per prime le femminucce.

Successivamente si si è dato vita alla staffetta della legalità 4x1000 gareggiata da ben 7 comuni della Sicilia. A vincere è il quartetto di Altofonte che strappa la vittoria al 4° giro al forte Partinico in testa sin dalla prima frazione. Come da tradizione verrà premiato solo il primo Comune arrivato.


I frazionisti di Altofonte, vincitori della 4x1000

Sette i Comuni partecipanti:
Cefalù con i frazionisti Sant'Ambrogio,
San Mauro Castelverde,
Pollina,
Altofonte,
Partinico Montelepre,
Misilmeri,
Universitas Palermo per il capoluogo palermitano).

Cliccando qui o sull'immagine sotto si aprirà il collegamento con la pagina facebook dov'è caricato l'album


Il Trofeo Rita Adria

Altro pezzo importante del 14° Giro Podistico di Sant' Ambrogio è stata la 5000 metri femminile con il trofeo dedicato a Rita Adria, giovane adolescente collaboratrice di giustizia che alla sola età di 17 anni si tolse la vita perchè non resse al dolore della strage di via D'amelio del '92 in cui venne meno il giudice Borsellino in cui ella credeva. Pino Cinquegrani ha saputo ben coniugare la staffetta della legalità dedicata ai Giudici Falcone eBorsellino assasinati dalla mafia, al trofeo Rita Adria, anch'essa seppur in forma indiretta, vittima di "Cosa Nostra" ritagliando all'interno del Giro un'apposito spazio tutto al femminile.

Un mazzo di rose è stato subito donato alla vincitrice del Giro femminile, una rosa è andata però a ciascuna concorrente che giungeva al traguardo.


Sopra: la vincitrice del Trofeo Rita Adria, la ruandese Celine Iranzi 17’08”


 

Cliccando qui o sull'immagine sotto si aprirà il collegamento con la pagina facebook dov'è caricato l'album


Il TROFFEO MASTRO NINO INCAPRERA  - 14° EDIZIONE GIRO PODISTICO  INTERNAZIONALE

Intorno alle 22.00 parte il Giro vero e proprio Trofeo Mastro Nino Incaprera, dove i nomi dei favoriti rispondono al ruandese Pontien Ntawuyirushintege ed il keniano Sammy Kipngetich che rispettando il pronostico occuperanno rispettivamente il primo e il secondo posto.


sopra il ruandese Pontien Ntawuyirushintege vincitore del 14° Giro 

Terzo posto per l'italiano Yuri Floriani delle fiamme gialle. Al quarto posto, ma ci teniamo a nominarlo perchè fedele partecipante del Giro, è il marocchino Bibi Hamad a soli due secondi di stacco da Yuri.

il Giro è stato presentato dall'ormai celebre Giuseppe Marcellino che assieme a Pino Cinquegrani (foto a sx), Patron della manifestazione, sono ormai un emblema della stessa.

A coadiuvare dal palco il DJ Roby D'Antoni che si è occupato dell'amplificazione, Peppe Livecchi direttore della testata giornalistica Cefalùweb impegnato nella diretta Facebook.

Diversi portali locali hanno seguito l'evento, tra cui Cefalusport.com di Armando Geraci, Cefalusportevents.it di Claudio Pepoli, ed il blog QualeCefalu.it

Da annotare anche la presenza della testata giornalistica Siciliarunning.it di cui vi proponiamo il link di uno splendico articolo

http://siciliarunning.it/2017/08/18/fortissimamente-ruanda-al-14-giro-podistico-internazionale-di-santambrogio/

Cliccando qui o sull'immagine sotto si aprirà il collegamento con la pagina facebook dov'è caricato l'album


Le Premiazioni

Ed eccoci arrivati alla fase delle premiazioni.

Si comincia coi bambini che ricevono tutti una medaglia e un cappellino,

si procede con la staffetta della legalità vinta dall'Altofonte per un soffio sul Partinico che ha condotto sin dall'inizio, sulla ventata dell'ultimo staffettista. come da tradizione è stato premiato solo il primo Comune arrivato.

Sette i Comuni partecipanti: Cefalù con i frazionisti Sant'Ambrogio, San Mauro Castelverde, Pollina, Altofonte, Partinico Montelepre, Misilmeri, Universitas Palermo per il capoluogo palermitano.


I quattro frazionisti di Altofonte vincitori della staffetta della legalità

 

Per il trofeo Rita Adria 5000 m femminili ha primeggiato la ruandese Celine Iranzi seguita da Vivian Kemboi (Kenia) e Alessia Tuccitto (Italia)

Per il Trofeo Mastro Nino Incaprera

1° class. Pontien Ntawuyirushintege (Ruanda)

2° class. Sammy Kipngetich (Kenya)

3° class. Yuri Floriani (Italia- Fiamme Gialle)

 

Cliccando qui o sull'immagine sotto si aprirà il collegamento con la pagina facebook dov'è caricato l'album

 

Riepilogo Classifiche (tratte da Cefalusport.it)
 

Classifica Trofeo Nino Incaprera

1)    Pontien Ntawuyirushintege   (Ruanda) in 31’43”

2)    Sammy Kipngetich (Kenya) in 31’56”

3)    Yuri Floriani (Italia) in 32’42”

4)    Bibi Hamad (Marocco) in 32’44”

5)    Mohamed Idrissi (Marocco) in 32’45”

 
Classifica Trofeo Rita Atria

1)    Celine Iranzi (Ruanda) in 17’08”

2)    Vivian Kemboi (Kenia) in 17’20”

3)    Alessia Tuccitto (Italia) in 18’32”

4)    Simona Vassallo (Italia) in 18’58”

5)    Chiara Immesi (Italia) in 19’32”


Ed infine la tradizione che chiude la serata del Giro podistico, come ogni anno, la "sagra du pani cunzatu" e guai a chiamarlo farcito.

Cliccando qui o sull'immagine sotto si aprirà il collegamento con la pagina facebook dov'è caricato l'album


LOCANDINA

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.