L' Agorà dei giovani sul tema del disagio giovanile

Corte delle stelle (17 dicembre 2011)

Che la Corte delle Stelle debba essere luogo di incontro tra le associazioni cefaludesi (sportive o culturali che siano) è confermato dal successo di adesioni dei gruppi associativi presenti questa sera all’evento “diamo un cuore alla notte” a cura del gruppo dei giovani dell’Agorà fondato circa un anno fa sulla spinta di don Licciardi parroco della chiesa del Santo Spirito.
Non si è trattato però di un semplice incontro. Non si era certo lì sul posto tanto per dire c’ero anch’io. La serata aveva un tema, un tema dai toni forti e assai complessi, un tema che solo la piena presa di coscienza e il coraggio di affrontarlo hanno lasciato comprendere agli stessi giovani che questo coraggio lo hanno avuto quanto difficile possa essere, a volte, il calarsi nella realtà. Nello specifico affrontare la realtà di quel mondo sommerso che avvolge il disagio giovanile.

La presenza delle forze dell’ordine qui rappresentata dagli uomini in divisa del corpo di polizia di stato e dell’arma dei carabinieri è stata discreta e rassicurante sino alla fine, come il voler assistere all’evolversi della manifestazione da semplici spettatori lasciando liberi da ogni condizionamento etico e sociale intervenendo solo alla fine per rilasciare le proprie impressioni e le proprie dichiarazioni.
   

Presenti anche alcuni docenti del liceo linguistico Ninni Cassarà cui l'Agorà dei giovani ha voluto ed è riuscita a coinvolgere convinta che le basi dei processi educativi affondinono le loro radici nella scuola oltre che nella famiglia e le istituzioni. Interessanti sono stati i momenti della lettura di alcune frasi “in lingua” correlate al tema del disagio a cura degli studenti e la proiezione di un video sempre sullo stesso tema realizzato dagli stessi liceali.

Ad ogni associazione o gruppo sportivo che fosse è stato concesso uno spazio di due minuti per la presentazione delle proprie attività e delle proprie iniziative.

Interessante quanto divertente è invece stato il momento della proiezione della doppia video-intervista che ha visto più generazioni a confronto rispondere alla stessa domanda alla ricerca di uno spaccato della vita cefaludese (regia di Franco Turdo). I quesiti posti spaziavano in lungo e in largo toccando a volte argomenti scottanti come il tema della droga, dell’acool e dello sballo giovanile, a volte più personali scrutando nella propria vita sentimentale o la famiglia, a volte davvero indiscreti nella ricerca di una o più trasgressioni.

Insomma, che i giovani dell’Agorà abbiano lavorato duramente per la riuscita del progetto non vi è dubbio. Non si sono certo presentati sguarniti e privi di argomenti, forse però si sarebbero aspettati una partecipazione più attiva e vivace da parte del pubblico, almeno al momento dell’apertura del dibattito. Ed è qui invece che hanno dovuto fare i conti con un’altra dura e ferrea realtà cefaludese, quella del lassismo e dell’inerzia.


(l’Agorà adesso si riunirà domenica 15 gennaio 2011 presso la chiesa del Santo Spirito a Cefalù)

L’Agorà è comunque solita riunirsi privatamente ogni settimana di venerdi alle 20.30 presso la chiesa del Santo Spirito di Don Licciardi, mentre ogni fine mese l’Agorà diventa pubblica alla chiesa dell’Annunziata. I temi affrontati generalmente riguardano la città. La partecipazione e la presa di parola sono libere.
 


Segue una carrellata di foto a testimonianza di quanti vi hanno preso parte:

 

Gruppo ciclistica cefaludese Ignazio Lamartina

 

Ass. Fuori Orario (non presenti in sala perchè impegnati in piazza Garibaldi per la raccolta di giocattoli per bambini disagiati)

 

CAI (Club Alpino Italiano) Sezione di Cefalù

 

Ass. Culturale Armonia

 

Gruppo Nuoto Kepha

 

Gruppo scout Cefalù (i quali hanno preparato delle gustosissime pennette al sugo di tonno)

 

Ippoclub Cefalù

 

Scuola di Karate do-jo Shotokan

 

Legambiente Cefalù

 

Polis Kephaloidion

ù

Polizia di Stato

 

Scacchisti cefaludesi

 

CGIL

Ass. culturale musicale A. Cangelosi

 

Visitatori

Per la sezione navale degli sport acquatici inoltre era presente Francesco Arrostuto.


In data 20.12.2011 è con grande piacere che aggiungiamo altre tre foto inviateci dalla delegazione di Cefalù della Lega Navale Italiana per il quale erano presenti il Presidente, Paolo Leca, il portavoce, Francesco Arrostuto, e numerosi ragazzi e ragazze frequentatori dei corsi gratuiti di vela d'altura organizzati da
questa associazione e-mail: cefalu@leganavale.it

Da cefalusportevents grazie per la collaborazione e le ulteriori informazioni inviate.

Sostieni

Facebook Comments Box

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
cefalusportevents@yahoo.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.