7^ Historic Rally Città di Cefalù

Trofeo Florio (18 maggio 2006)

Partita giovedì 18 maggio 2006 la 7a edizione del “Trofeo Florio” Historic Rally Città di Cefalù. La gara, promossa dall’ A.S. Historic Promoter Racing e rievocazione ineguagliabile della Targa Florio, s’inserisce perfettamente nel contesto dei festeggiamenti che gravitano intorno al centenario della corsa più antica al mondo.
Presente sul palco di partenza, in tal proposito, un equipaggio d’eccezione: Donna Costanza Afan De Rivera ultima discendente di Ignazio Florio, nel ruolo di navigatrice al fianco di Salvatore Lo Presti nella veste di pilota e Presidente dell’Associazione promotrice dell’evento, che, a bordo di una Bmw 2002 Tii del 1972, calcheranno le strade delle Madonie, un pezzo di quelle stesse strade che un tempo grandi campioni come Ninni Vaccarella (il Preside volante) tutt’oggi Presidente Onorario dell’Historic Rally, Tazio Nuvolari , Piero Taruffi e Alessandro Cagno (vincitore della prima Targa Florio) hanno percorso per volontà di Vincenzo Florio, ideatore della Targa.

Ma ad esaltare gli animi degli appassionati più cresciuti è la cerimonia d’apertura che per ciascuna prova speciale ha visto sfilare in rapida successione le vetture apripista della Lancia capitanate da Sandro Munari  
          

(sopra due foto della Lancia Martini di Sandro Munari), protagoniste assolute, in passato, nel mondo dei rallies, autrici di performances invidiabili aggiudicandosi ben 11 titoli mondiali. Quattro Lancia per un “Poker d’Assi”, così com’è stato definito questo singolare quartetto composto da: Lancia Delta S4 Martini, Lancia Stratos Alitalia, Lancia Delta S4 Totip, Lancia Rally 037, autentiche rievocatrici d’altri tempi. Ed a proposito d’altri tempi, a chiudere la manifestazione, è un corteo di “moto d’epoca”, giacchè, non tutti lo sanno, ma le prime edizioni della famosa Targa videro anche una gara motociclistica, chiusa nel 1929 per scarse adesioni (nella foto accanto una MOTOM Delfino” del 1954 da 163 cc, appartenente al cefaludese Francesco Glorioso del team Cefalù Bikers).

Anche quest’anno la corsa è stata valida sia per il Campionato Italiano Rally Autostoriche che per l’analogo Campionato Europeo F.I.A. per una gara articolata in tre Tappe, venerdì, sabato e domenica (contro le due della scorsa edizione), ed un coefficiente di valore pari a 4 (uno in più della scorsa volta) ed è stata organizzata dall’efficientissimo Team Palikè guidato da Nicola Cirrito.

Il primo a lasciare il Palco di partenza tra gli oltre 90 iscritti è Salvatore Riolo in coppia con Maurizio Marin su Porche 911 RS, vincitori della scorsa edizione e reduci dall’ultima vittoria conseguita a San Remo, fuori purtroppo già alla prima Tappa di quest’anno per una noia al motore.

Tra i cefaludesi è il nome dei Runfola a spiccare. L’equipaggio composto dal padre Ninni e dal figlio Marco (navigatore) si è aggiudicato su Porsche 911 la vittoria del Gruppo 3 con un tempo di 1h52’26”.2 (foto accanto a sinistra). Il gruppo 1 va all’equipaggio n. 41 di Filippone – Nobile su Porche 911 che ha segnato un tempo di 2h03’17”.8, mentre non mancano le sorprese nel gruppo 2 dove vince l’equipaggio Plano-Davis con un tempo di 1h 51’ 26” al seguito della squalifica subìta da Stagno-Palazzolo per una irregolarità riscontrata alla vettura in un controllo dopo gara (braccetti sospensioni in alluminio anziché in ferro).

 

 

Altri articoli che potrebbero interessarti

Sostieni

Facebook Comments Box

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
cefalusportevents@yahoo.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.