1° edizione Kefa… magia a cavallo

(18-19 ottobre 2008)

Kefa…magia a cavallo” è una manifestazione sportiva equestre nata da un’iniziativa congiunta tra la Horses Planet di Cefalù presieduta dalla giovanissima Ilenia Daino in collaborazione con la Lega Attività Equestri e I Gattopardi di Castelbuono.
Scopo della manifestazione (presentata da Roberto D’ Antoni) tenutasi, è proprio il caso di dire, “a cavallo” tra il 18 ed il 19 ottobre 2008 sul lungomare di Cefalù è stato quello di far conoscere le attività sportive equestri a chi vuol avvicinarsi per la prima volta a una disciplina che non è una qualunque. Il rapporto che deve costituirsi tra il cavaliere (amazzone se donna) e il cavallo è di straordinaria importanza se si vuol raggiungere un’intesa con l’animale pressoché perfetta, poiché non si ha a che fare con una macchina, bensì con un altro essere vivente.

La prima delle due giornate dedita alle esibizioni, si apre, , con un saggio equestre presentato dai ragazzi dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Jacopo del Duca”  Cefalù, mentre si prosegue, nel pomeriggio, con una dimostrazione di salto ad ostacoli a cura della Ippo Club Cefalù di Emanuele Coco, per chiudere in serata con uno spettacolo di cavalli andalusi e argentini.  Passeggiando nell’area stands, invece, è stato possibile visionare materiale e articoli specifici del settore (selle, abbigliamento, materiale per la cura del cavallo) nonché degustare prodotti tipici madoniti.

Della seconda giornata, inaugurata con la benedizione di cavalli e cavalieri a cura di Padre Santino Di Gangi, concentriamo la nostra attenzione su quello che a nostro parere è stato il momento “cult” della manifestazione, ovvero la “gimkana equestre”.
La gara, che ha visto l’avvicendarsi di circa di una quindicina di concorrenti, doveva svolgersi unicamente al galoppo (cioè di corsa in groppa al cavallo) e consisteva fondamentalmente in tre prove di abilità e destrezza eseguite una dopo l’altra senza soluzione di continuità.

1° prova: partenza in sella al cavallo impugnando una lancia, passaggio agli anelli (tre, di diversa dimensione uno dall’altro), infilare la lancia dentro agli anelli, quindi depositare l’attrezzo dentro un apposito contenitore (bidone), giro di 360° attorno allo stesso e partenza per la 2° prova: viene, strada facendo, impugnato un giavellotto che, al galoppo e in sella al cavallo, dovrà essere scagliato contro un bersaglio tondo posto al suolo, il cui centro è ben evidenziato da una zona rossa, quindi ci si dirige vero il secondo bidone per il consueto giro di 360° e la presa della seconda lancia per dare il via alla 3°prova: dove, impugnando la stessa sul lato destro,  si galoppa per gran parte del circuito verso la zona di arrivo collocata nei pressi della  stessa partenza, qui si dovrà battere la punta della lancia contro il disco rosso del saraceno, rappresentato da una sagoma in legno che, se viene colpita bene, compirà vari giri su se stesso.

A fine prova a ciascun concorrente verrà attributo un tempo in concomitanza alle varie penalità ( se perseguite) o sgravato da eventuali bonus.

Ma cerchiamo d’essere più precisi:  innanzitutto gli anelli (come già detto) sono tre e presentano  diversa dimensione l’uno dall’ altro.

Penalità per gli anelli:  

30 sec.  se vengono mancati tutti e tre  (15” per il più grande, 10” per il medio, 5” per il più piccolo)

Penalità per il saraceno:    30 sec.  se non viene colpito

Penalità per il 360° :            5 sec.  se non viene effettuato

BONUS:                            5 sec. vengono abbuonati al cavaliere che al galoppo riuscirà a
                                         colpire la zona rossa del bersaglio posto al suolo 

Una gara in cui non  sono mancati i colpi di scena ed a cui le bizzarrie di alcuni cavalli, forse poco abituati alla presenza di così tanta gente, ha dato vita a dei fuori programma del tutto inaspettati.

Il vincitore risponde al nome di Nicolosi Salvatore che con un tempo di 48” 22 centesimi si aggiudica a buon merito questa prima edizione, edizione che ci auguriamo possa avere seguito e lustro nei prossimi anni.

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
cefalusportevents@yahoo.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.