Motori: calano i dubbi sul mondo dell'automobilismo cefaludese

dopo gli sport di squadra a rischio gli sport motoristici

08.10.2013- In uno scorso articolo vi avevo parlato dei dubbi sullo sport cefaludesi intorno a tre megastrutture, lo stadio di Santa Barbara, il Palageodetco di via Aldo Moro e il Palasport Marzio Tricoli. Coinvolti gli sport di squadra che vanno per la maggiore: calcio, basket, pallavolo e calcio a 5. Ma cosa sta succedendo adesso in campo automobilistico?

Se la Targa Florio si è allontanata a Campofelice, adesso si vociferà che salterà anche la "Cronostorica" Cefalù-Gibilmanna organizzata dall'ass. "I Normanni". E il Rally Ronde Scicolone? Anch'esso è stato, per il momento, rinviato. 

Ciò che è certo è che il 12-13 ottobre a Cefalù si disputerà il VI circuito cittadino di Kart, terzo trofeo Pino Giardina organizzato dalla Cefalù Corse.

La Cronostorica è saltata per un balzello di competenze e pare sia finita nelle mani di forestieri, il Rally Ronde è invece stato rinviato a marzo-aprile 2014 per volontà della stessa promotrice Antonella Scicolone.

La Cronoscalata tradizionale Cefalù-Gibilmanna si è spenta 19 anni fa, nel 1994 alla sua 27° edizione quando il Patron, il barone Pino Spinosa, era già uscito di scena da un paio d'anni. E mentre Cefalù si appresta lentamente a perdere le sue tradizioni, non ci resta che consolarci con lettura di un buon libro in ricordo dei tempi che furono:
C'era una volta la Cefalù-Gibilmanna"

Il sito è gestito da

Claudio Pepoli
claudio.cla@virgilio.it
 

 

 

Portale di informazione sullo sport e il tempo libero cefaludese aggiornato senza carattere di periodicità.
Non è un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001. Tutti i diritti riservati.